I Motori Galiffa sul terzo gradino del podio dell’International Super Cup 2019.

Si è concluso lo scorso week end il Campionato del Mondo KZ & l’International Super Cup KZ2.

Alla gara più importante dell’anno non poteva mancare Galiffa con i suoi motori in entrambe le categorie.

Un gran week end quello di Lonato per i piloti motorizzati Galiffa che si sono misurati con gli avversari a colpi di cronometro.

In luce il Campione Europeo, Emil Skaras. Il pilota Energy, secondo in griglia di finale e ad un passo dalla vittoria, in bagarre con i primi attraversa 3° il traguardo. Week end positivo anche per Giacomo Pollini sin dalle qualifiche dove va a vincere quella del suo  gruppo. Pollini, vincitore di due manche, in finale al semaforo verde sfila 4° e difende la sua posizione fino alla bandiera a scacchi. All’evento anche il neo campione italiano KZ2, Simone Cunati. Il Pilota Modena Kart sul suo CRG conquista il primo tempo n del suo gruppo elle qualifiche per poi condurre le manche sempre tra le prime posizioni. Cunati, in finale, partito ottavo cerca di risalire di posizioni, chiudendo in un buon sesto posto. A seguire Simone Cunati è Paolo Ippolito che, dopo buone manche di qualifica, in finale conclude  nella top ten. Combattivo per tutto il week end, Filippo Berto, sempre davanti nelle manche, peccato per un incidente in una che lo obbliga a partire nelle retrovie compromettendo il buon esito della gara. In finale diversi contatti  costringono Berto a retrocedere ma, da li riesce a recuperare diverse posizioni attraversando 21° il traguardo. Molto bene per tutto il week end Natalia Balbo. Anche lei sempre tra i primi nelle manche, ha purtroppo alcune difficoltà in finale dove partita 18ª in bagarre ha perso posizione dove ha tentato di risalire, chiudendo  22ª. Peccato per Jean Nomblot, sempre nelle prime posizioni nelle manche, in finale ha avuto un  problema tecnico che lo ha costretto a terminare anticipatamente la gara. Molto Competitivi Tom & Gabin Leuillet, Jean & Samuel Luyet, Di Lorenzo, Mazzucchelli, Sjokvist, Marseglia, Kapetanidis, Valenti, Lombardo, Bizzotto, Sotiropoulos, Ebner, Leon, Gaffuri, Lapina, Baciuska, Lindholm, Eiristo e Delli Guanti.

Soddisfatti del lavoro svolto, Gianfranco Galiffa ringrazia la Tm Racing, tutti i piloti e i Team che hanno lavorato senza sosta per questo evento. I complimenti vanno a Emil e al Team Energy Corse per il terzo gradino del podio e a tutti gli altri piloti che, nonostante il mancato risultato, hanno dato prova del potenziale a disposizione.