I Galiffa Engines conquistano il podio del Primo Round del Campionato Europeo 2019.

Un ottimo inizio per Galiffa che, con Skaras e Cunati, vede i suoi motori sui gradini più alti del podio ed in vetta alla classifica provvisoria di campionato.

Emil Skaras. Leader virtuale, si è rivelato protagonista sin dalle qualifiche con il 3° tempo e dalle manche di cui ne vince 3 e conquistando nelle altre 2 terzi posti. In finale Skaras, primo al semaforo verde, consolida la sua posizione per tutti e 26 i giri.

Simone Cunati. Il 1° tempo nelle qualifiche del suo gruppo gli consente di partire 1° a tutte le heats dove con dei secondi e terzi posti conquista la 4° casella in griglia di partenza in Finale.
Per l’ultima fase di questo primo round Cunati con delle ottime tempistiche va a fare sua la seconda posizione.

Giacomo Pollini. Una positiva prima prova di campionato anche per il pilota bresciano che vince una manche e nelle altre conquista un secondo posto e due quarti posti. Peccato per lui che un ritiro da una manche lo costringe a partire in 15° in finale ma che con un’ottima rimonta va a far sua la 6ª posizione.

Buone le prestazioni di Jean Luyet, Filippo Berto e Leonardo Marseglia che ad ogni manche, molto combattivi, hanno tentato il tutto e per tutto la scalata verso le migliori posizioni possibili. Concludono questa prima prova in 17ª, 21ª e 24ª posizione.
Peccato per il pilota Jean Nomblot, costretto al ritiro, per non aver potuto portare a termine la gara. Il pilota CPB, che dalle manche ha fatto registrare delle buone tempistiche, avrebbe potuto attraversare la bandiera a scacchi in una buona posizione, cosi come per tutti gli altri piloti che non hanno avuto accesso alla finale.

Gianfranco Galiffa ringrazia il suo Staff, TM Racing, Energy Corse, CRG, BirelArt, Praga Kart, Sodi Kart, Modena Kart, NGM Motorsport, CPB Sport, KartShop e tutti i Piloti.